Lo stile d’arredamento rustico moderno è una soluzione estremamente versatile da utilizzare in campagna per arredare una villetta, un casolare, ma anche un appartamento nel pieno centro città.

Per riuscire a enfatizzare questo genere di stile e farlo sposare alla perfezione con le caratteristiche del proprio immobile, è necessario bilanciare opportunamente i vari elementi di arredo, sia per quanto riguarda le tonalità sia in termini di materiali. Occorrerà scegliere in maniera ponderata i rivestimenti e i pavimenti. Ecco alcuni consigli.

Le caratteristiche principali dello stile rustico moderno

Il principale aspetto dello stile d’arredamento rustico moderno è quello di ottenere un mix di design contemporaneo e tradizionale con materiali principalmente naturali come il cotto, la pietra e il legno insieme ad alcuni più innovativi.

Per dare un’idea di come utilizzare questi elementi, si possono valutare diverse opzioni:

  • far realizzare un soffitto con travi in legno a vista e tavelle in cotto;
  • dipingere le pareti di colori neutri o utilizzare carte da parati dalla texture moderna;
  • optare per pavimenti in cotto, classico o smaltato, da abbinare a complementi d’arredo moderni;
  • fare largo utilizzo di piante all’interno di ogni ambiente, per un tocco natural chic;
  • far realizzare una cucina in muratura da accostare a elementi tessili in lino e in cotone;
  • valorizzare eventuali rivestimenti in cotto già presenti nella propria abitazione, come muretti, scale o colonne.

Queste soluzioni enfatizzano il concetto di arredamento rustico moderno, che prevede un contrasto tra elementi in cotto e legno e tonalità più chiare.

Il cotto smaltato per la pavimentazione

Il consiglio è di iniziare la progettazione dal pavimento in maniera tale da valutare gli altri elementi di conseguenza.

Tra le opzioni maggiormente adottate per soddisfare questo genere di esigenza c’è il cotto smaltato, un prodotto artigianale, realizzato e dipinto a mano. È da sottolineare come la smaltatura non vada a inficiare sulle principali peculiarità del cotto.

Grazie alla smaltatura, si rende più semplice la pulizia quotidiana del pavimento, protetta da un possibile utilizzo di prodotti aggressivi e agenti corrosivi. Il cotto smaltato può essere utilizzato in tutti gli ambienti della casa, compresi i bagni e le zone esterne.

Per evitare di uniformare eccessivamente il progetto, molte persone decidono di optare per differenti nuances. Per quanto riguarda le tonalità, si può scegliere un colore scuro ma senza esagerare. È possibile rivestire una sola parete o il pavimento alternando colori molto tenui che facciano contrasto e aprano l’ambiente. Questa combinazione è tipica dell’arredamento rustico moderno e rende la propria abitazione ancora più pregiata e di valore.

Una possibile alternativa alla pavimentazione in cotto smaltato è quella in legno. È un materiale che offre importanti caratteristiche in termini di eleganza, ma che è più delicato e richiede maggiori cure e manutenzione nel tempo.

Come scegliere i rivestimenti e il colore delle pareti

Una volta deciso il pavimento, è più semplice valutare gli altri elementi di arredo per ottenere un perfetto arredamento stile rustico moderno. In questo caso l’elemento peculiare viene per l’appunto caratterizzato dal pavimento rustico, mentre le pareti danno quel tocco di modernità.

Quando si parla di modernità, l’attenzione va immediatamente verso le tonalità bianche e le linee semplici. Nel caso delle pareti si può facilmente utilizzare il bianco o della carta da parati. Molto apprezzate in contrapposizione a un pavimento in cotto sono le pareti tortora.

Anche i rivestimenti hanno la loro importanza. Se si dispone in casa di gradini, è possibile realizzarli in cotto chiaro oppure rivestirli con questo materiale. Una ringhiera in acciaio scuro o dei piccoli led lungo le scale doneranno il tocco moderno tanto ambito.

Molto apprezzata dagli amanti della modernità è anche la combinazione di pavimenti stile industriale e cotto fatto a mano, in grado di donare eleganza e raffinatezza.

Già di per sé, il cotto caratterizza il concetto di rustico, essendo un materiale naturale e artigianale. Nelle case contemporanee sono sempre più diffusi i pavimenti in cotto a spina di pesce o dritti, specialmente se di colore chiaro. In particolare, la posa a spina di pesce si sposa perfettamente con una tinta scura nelle pareti.

Il cotto può essere utilizzato in contrapposizione a rivestimenti in legno installati in senso verticale, o finiture in metallo da inserire in varie zone. Il risultato finale sarà sorprendente soprattutto se il metallo è opaco e abbastanza scuro.

Arredamento rustico moderno cucina e soggiorno

Una volta fissati gli elementi più importanti del progetto, il pavimento, le pareti e i rivestimenti di vario genere, si vanno a scegliere gli arredamenti.

Un grande classico dello stile d’arredamento rustico moderno in cucina è una soluzione in muratura da abbinare a elementi contenitivi per riporre le cose. Il colore dei mobili può essere bianco per dare un contrasto con il colore del pavimento; la combinazione di pavimenti in cotto e cucina bianca è un evergreen. Si possono inserire degli elementi a vista in colore legno naturale, mentre la scelta del piano cottura tendenzialmente dovrebbe andare verso un prodotto più rustico. Ciononostante non è da escludere l’inserimento di un piano cottura a induzione che dà quel tocco di modernità che questo genere di stile richiede.

Nel soggiorno si può pensare di abbinare i pavimenti in cotto con delle poltrone in velluto dai colori audaci. Il tavolo può essere in legno o vetro. Consigliato anche l’inserimento di qualche complemento d’arredo dai toni neutri. Non è da escludere l’utilizzo di carta da parati con una trama floreale.

Se si dispone di un open space che comprende cucina e salotto, il tocco migliore che si può includere è un arco in mattoni, in grado di dividere e collegare al tempo stesso i due ambienti.

Gli amanti dei colori possono virare verso rivestimenti e pavimenti stile mediterraneo. Coloro che invece cercano un look moderno ma dai toni più neutri, possono trovare nei pavimenti stile provenzale il design dei loro sogni.

Camera da letto, bagni e studio

Nella camera da letto l’elemento distintivo del concetto di stile rustico è l’utilizzo del ferro battuto. Esistono tanti marchi che si occupano della realizzazione di letti in ferro battuto, per cui risulterà semplice trovare una soluzione adeguata alle proprie esigenze.

In questo ambiente, un tocco rustico moderno di grande impatto è una parete di mattoni a vista dietro la testata del letto. Si può pensare anche qui a qualche mobile antico restaurato opportunamente ma senza stravolgere i colori come una cassapanca o un armadio risalente a fine Ottocento e la prima metà del Novecento.

Se si dispone di una camera da letto molto spaziosa, si può optare per l’installazione di greche per pavimenti in cotto, in modo tale da impreziosire l’ambiente.

Per un corretto design del bagno i rivestimenti devono tendenzialmente andare su tonalità chiare con qualche richiamo in cotto. Per lo studio sarebbe ideale l’utilizzo di una vecchia libreria e una scrivania vissuta seppur senza danneggiamenti e graffi. Anche le sedie possono essere tranquillamente datate, magari ripristinate nella loro originale bellezza.

Leggi anche: “Rivestimenti in cotto smaltato per bagni e cucine: le idee più glamour“.

2 pensieri su “Arredamento rustico moderno

  1. Pingback: Pavimento in Cotto Rosso Arredamento e Consigli di Stile

  2. Pingback: La Differenza è alla Base - Fornace Bernasconi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.