Stai ristrutturando casa o sei in procinto di cambiare le piastrelle del tuo bagno? Allora può tornarti utile seguire qualche prezioso consiglio, specialmente se la tua scelta ricade su piastrelle in cotto artigianale.

I vantaggi del cotto artigianale per il bagno

Molte persone, per via della particolare lavorazione che caratterizza il cotto reputano questo materiale non adatto per un bagno. Quest’ultimo è infatti l’ambiente dove il rischio di umidità è più elevato. Basti pensare a quante gocce d’acqua possono cadere a terra dopo una doccia o semplicemente dopo esserci lavati le mani. Il cotto però è un materiale resistente all’acqua! Per via delle sue caratteristiche naturali (ad esempio l’antiscivolo) si rivela perfetto anche per piastrellare una stanza da bagno.

Leggi anche: “Rivestimenti in cotto smaltato per bagni e cucine: le idee più glamour

Un’altra caratteristica da tenere in considerazione, e che ci fa capire quanto il cotto artigianale sia indicato anche per una superficie come quella del bagno, è la sua composizione. Essendo un materiale particolarmente poroso, riesce ad assorbire l’acqua. Quindi non dovrai preoccuparti di macchie sul pavimento e umidità sulle piastrelle.

Soluzioni in cotto per un design moderno

Quando si sceglie il cotto come rivestimento per il vostro bagno, bisogna sempre tenere in considerazione anche l’aspetto finale che si vuole ottenere. Molte persone decidono di optare per un materiale differente perché solitamente il cotto viene utilizzato per rivestire ambienti rustici. Non è infatti raro trovare pavimenti in cotto in antichi casali di campagna, ristoranti fuori città e agriturismi.

Sbagliato però dare per scontato che tale soluzione possa dare sempre e solo un aspetto rustico ad un ambiente. Le moderne tecniche di lavorazione del cotto artigianale permettono infatti di ottenere qualsiasi tipo di colore e tinta. Potrai quindi giocare e dare libero sfogo alla fantasia andando a scegliere la colorazione che maggiormente preferisci e creare così un ambiente in grado di abbinare praticità ed eleganza in ogni condizione.

Oltre ai pavimenti, la soluzione del cotto artigianale è adatta anche per i rivestimenti! Un sapiente abbinamento cromatico tra piastrelle del pavimento e quelle delle mura riesce a dare quel tocco di stile in più alla vostra casa. Nel caso di perdite d’acqua, oltre a chiedere consiglio ad un idraulico (ne trovi uno esperto a questo link), dovrai comunque cercare di porre rimedio nel caso sia necessario riparare la perdita rompendo il rivestimento sulla parete del bagno, magari conservando del materiale di scorta.

Molte persone optano per il cotto sulle pareti anche in cucina, per via della sua praticità. Grazie alle sue caratteristiche peculiari è infatti molto facile da pulire e mantenere, oltre a non assorbire i fumi e le esalazioni alle quali normalmente vengono sottoposte le pareti di una cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.