Scegliere il giusto stile per le pareti e per il pavimento non è mai semplice (specialmente se parliamo di pavimenti stile industriale e cotto fatto a mano). Si tratta di uno degli aspetti più complicati da decidere durante il processo di ristrutturazione o di costruzione di un edificio, proprio perché non è semplice decidere quale stile e quale materiale siano i migliori esteticamente e funzionali in base alle proprie esigenze.

Di conseguenza, molte persone finiscono col decidere di affidarsi a terzi nel processo di scelta. Tuttavia, può capitare che le scelte proposte da un architetto possano non soddisfare esattamente le proprie esigenze.
Proprio per questo motivo è importante sapere come scegliere il miglior materiale da impiegare nella ristrutturazione del locale, e quale stile adottare insieme all’arredamento.

Tra i vari tipi di stili artistici per le pareti ed il pavimento per interni più apprezzati di sempre troviamo lo stile industriale (o industrial, all’inglese). Sempre più spesso, quest’ultimo viene accompagnato dall’abbondante utilizzo del cotto fatto a mano.

Cos’è lo Stile Industriale

Per stile industriale si intende una tendenza nata negli anni ’50 a New York. Consiste nel riutilizzare gli spazi dismessi di industrie e fabbriche per ricreare spazi abitativi.

Molti edifici utilizzati come centri di lavoro industriale hanno trovato nuova vita come zone d’uso quotidiano. Questo perché la grande metropoli americana è sempre stata anche un grande centro di produzione. Lo stile degli ambienti domestici, tuttavia, è rimasto lo stesso, creando in questo modo un nuovo stile di arredamento.

Di conseguenza, i rivestimenti e pavimenti stile industriale racchiudono delle caratteristiche peculiari, che lo hanno reso uno degli stili d’arredamento interno più apprezzati di sempre.

I fattori più importanti sono:

  • L’open space, cioè gli ampi spazi aperti, che prendono ispirazione dalle fabbriche. Per questa ragione, un locale arredato in un buon Stile Industriale deve poter presentare grandi aree di respiro, spesso arredate da elementi molto semplici. In questo tipo di ambienti, è molto popolare il pavimento a spina di pesce o dritto;
  • L’utilizzo di metallo, cemento e legno, che erano tra le componenti principali delle industrie. In un edificio in stile industrial è facile ritrovare parti d’arredamento anche in ferro, acciaio, ghisa. Si tratta di un genere tendenzialmente semplice, con circuiti all’aria aperta, tubi in vista, sedie e tavoli di legno e molto altro. L’importante è conservare il senso tipico delle fabbriche, con il loro accattivante fascino rudimentale ed apparentemente scarno;
  • Il basso impiego di elementi tecnologici. Questo genere di arredamento è uno dei più distanti dal moderno possibile, ed è quindi ovviamente privo di tutte le caratteristiche di quest’ultimo. Ad esempio, è molto difficile notare l’utilizzo di lampade al LED nello stile industriale (tranne se in piccola quantità e per colori caldi).

L’ultimo importantissimo elemento tipico dell’industriale sono i pavimenti in cotto o i rivestimenti in cotto (come muretti, archi o colonne), per il quale è necessario affrontare un discorso più dettagliato.

Come utilizzare il cotto fatto a mano in questo stile?

Il cotto fatto a mano è un materiale completamente naturale, eco-sostenibile e artigianale. Quando si parla di cotto fatto a mano ci si riferisce ad un tipo di mattone antichissimo, utilizzato nelle case da centinaia di anni. I punti forti dei pavimenti in cotto sono la resistenza e l’efficienza. Trattamenti specifici del cotto possono renderlo idrorepellente e perfetto anche come pavimentazione per prato.

Il cotto fatto a mano viene utilizzato spesso per i pavimenti stile industriale, grazie al suo aspetto rustico che può ricordare vecchie fabbriche. Il suo colore, inoltre, si sposa molto bene con le tonalità del rame e del metallo. Per essere sicuri di creare un’atmosfera industriale davvero accattivante, si può utilizzare una finitura grezza di tonalità scura. Negli open space, vengono spesso utilizzate ampie piastrelle in cotto per creare continuità.

Non solo pavimenti: nelle case in stile industriale sono di grande impatto le pareti in muratura con mattoni in cotto. Si può scegliere di lasciare la parete totalmente a vista o di creare un effetto di “intonaco rovinato”.

L’utilizzo di un arredamento semplice (come quello tipico dell’industrial), inoltre, è l’ideale se accompagnato da pavimenti stile industriale in cotto. Si può scegliere tra diversi tipi di finitura e colorazione a seconda dei gusti.

3 pensieri su “Pavimenti stile industriale e cotto fatto a mano

  1. Pingback: La Differenza è alla Base - Fornace Bernasconi

  2. Pingback: Pavimento in Cotto Rosso Arredamento e Consigli di Stile

  3. Pingback: Rivestimenti in Cotto Smaltato Bagni e Cucine: le idee più glamour

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.