Se state decidendo di ristrutturare la vostra dimora, non potete non scegliere il cotto. Se optate per un pavimento in cotto rosso, l’arredamento antico o rustico sono la scelta migliore. Il cotto rosso nasce dagli antichi casali in pietra della Toscana, ma viene ripreso spesso anche nelle regioni limitrofe e dagli appassionati in tutto il mondo.

Ciò non toglie che questo fantastico materiale possa coniugare arredamento antico e moderno. Esso risulta essere l’ideale per chi predilige le tonalità calde e accoglienti e si contrappone idealmente anche allo stile contemporaneo, più minimale e austero.

In genere il cotto rosso viene scelto per i casali di campagna; per gli appartamenti e le ville si preferisce utilizzare il cotto giallo, dal colore più tenue e dalle tonalità più chiare, tendenti al rosa o tendenti al giallo.

Nel caso in cui il pavimento in cotto rosso non fosse una vostra scelta ma lo ritrovaste nella casa che avete appena acquistato, non sostituitelo. Seguendo i nostri suggerimenti, potrete arredare nel modo giusto e ottenere un risultato che non vi deluderà.

Pavimento in cotto rosso, per chi ama il sapore antico

Il pavimento in cotto rosso è l’ideale per gli amanti dello stile antico e dell’arredamento rustico moderno. Questo stile vede nel colore acceso delle piastrelle in cotto la sua espressione migliore e il suo punto di forza, e richiede un arredamento più specifico.

La scelta dei mobili si orienterà quindi su una prevalenza di elementi dal sapore antico: perfetti i comò a cassettoni e i tavoli in legno grezzo. Anche un arredamento dai colori netti come il bianco, il nero e il grigio creano un effetto desaturizzante che si abbina al rosso dell’ambiente.

I dettagli sono sempre importanti, per cui, indipendentemente dal colore dominante dell’arredamento, se questi presentano rifiniture che richiamano il color terracotta del pavimento, restituiranno un risultato equilibrato e armonioso.

L’impiego di pezzi d’antiquariato sarà l’ideale per ricreare quell’atmosfera da casa di campagna e un camino completerà il quadro di questo ritratto d’ambiente caldo e avvolgente. Elementi strutturali come muretti, scale e colonne in cotto sono perfetti per arredare questo genere di abitazione.

Un aspetto importante riguarda la luminosità della stanza: se questa è particolarmente illuminata, la scelta di un cotto dalle tonalità più scure sarà la soluzione migliore, al contrario, se non entra molta luce, è consigliato un cotto dalle tinte più chiare come quelle che vedremo di seguito. Nel caso in cui non aveste scelta, perché il cotto rosso è già presente e gli ambienti non sono particolarmente illuminati, impiegherete delle tinte chiare per decorare le pareti, come il bianco, le tinte pastello e i colori neutri.

La cucina in cotto rosso classica presenta vecchi pensili. Meglio ancora, nel caso del cotto rosso si può far realizzare una cucina in muratura.

Per quanto riguarda la scelta dei mobili saranno molto indicati pezzi d’arredo laccati o che comunque presentino una lucidità evidente. Al legno grezzo trattato con la cera o del lucido, si potranno abbinare elementi moderni dal gusto contemporaneo. Il risultato sarà di classe, colorato se lo si desidera, ma anche un po’ austero e regale.

Fornace Bernasconi può produrre il cotto rosso su richiesta del cliente, con l’argilla estratta dalla vicina Toscana. Possiamo realizzare mattoni rossi, rosati e nuance su base rossa, riproducendo il cotto toscano ma mantenendo, allo stesso tempo, le finiture tipiche del nostro laterizio.

Gli amanti del rosso audace possono ricorrere a un cotto smaltato con questa tonalità. La smaltatura offrirà un colore pieno e lucido e una texture liscia.

arredamento-cotto-rosso

Arredamento con cotto giallo rosato

Il pavimento in cotto fatto a mano è sinonimo di raffinatezza e calore. Se state ristrutturando la vostra casa, potrete anche selezionare delle tonalità diverse per ogni stanza: rosso per il salone, giallo per la cucina e rosa per le stanze da letto. Si tratta in ogni caso della soluzione migliore per i pavimenti, in quanto coniuga stile e praticità allo stesso tempo: vi garantirà una resistenza impareggiabile nel tempo.

Il cotto umbro tipicamente ha una colorazione giallo rosato molto elegante e versatile. Questa colorazione, a sua volta, offre due tonalità principali: una tendente al rosa e una tendente al giallo.

Ciononostante è possibile richiedere altri colori del cotto naturale, come il moka, il bianco o il marrone.

Pavimento in cotto tendente al rosa

Il cotto tendente al rosa lascia un po’ più di libertà sulla scelta degli arredamenti. Molto dipende anche da come deciderete di tinteggiare i muri. Per chi ha un gusto particolarmente eccentrico, delle pareti color ciclamino potranno essere il compendio perfetto, per poi scegliere dei mobili dal gusto moderno e minimale (come si vede nello stile provenzale).

Le tinte forti sono molto indicate in questo frangente: potrete optare per un total white o black, oppure per i colori metallizzati dello stile industriale: ferro, oro, argento. Il contrasto antico/moderno è decisamente indicato per il cotto tendente al rosa e risulta più semplice trovare i mobili giusti, se decidete di optare per questa tipologia di pavimento che garantisce un’ottima tenuta e resistenza all’usura del tempo.

Pavimento in cotto tendente al giallo: assoluta libertà

Rispetto al pavimento in cotto rosso, l’arredamento giusto con questa tonalità è più semplice. In questo caso non ci sono problemi a scegliere un arredamento ipermoderno.
Il grigio infatti, colore urban per eccellenza, si abbinerà perfettamente: per esempio un divano con cuscini di questo colore creeranno il contrasto perfetto, specialmente se alle pareti si applicherà una nuance bianca o tortora.

Per gli amanti del mare è possibile optare per un arredamento stile mediterraneo: il cotto tendente al giallo è perfetto per questa corrente di stile, abbinata ad elementi blu e gialli e arredo che ricorda una casa sul mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.