Pavimentazione e bordo piscina in cotto fatto a mano: estetica e funzionalità

Perchè decorare il bordo piscina con piastrelle in cotto fatte a mano?

Innanzitutto le mattonelle in cotto sono semplicemente perfette per aggiungere un tocco di eleganza in più, ed ottimizzare al contempo il design del contesto. Inoltre si tratta di un materiale che ha una serie di caratteristiche strutturali che rende la pavimentazione del bordo piscina antiscivolo, resistente e funzionale.

Pavimentazione piscina antiscivolo: perchè usare il cotto

Il cotto è un eccellente modo per rivestire il bordo piscina sia dal punto di vista estetico che della funzionalità; infatti, è antiscivolo, resistente ed ideale per trasformare le passerelle e la zona relax in un contesto raffinato anche di vecchie piscine che in tal modo possono assumere un nuovo aspetto. Scegliere il cotto fatto a mano è tra l’altro occasione giusta per donare al bordo piscina unacolorazione diversa dagli standard e quindi in grado di fornire la soluzione estetica ottimale per una superficie decorativa sicura e duratura, molto di più rispetto alle aree trattate con cemento o con piastrelle tradizionali.

Quali sono le caratteristiche di un bordo piscina in cotto

Se una piscina interrata è costruita in cemento avrà bisogno di una buona copertura, sia per un fattore estetico che per quello della funzionalità e della sicurezza. Oltre ad essere necessaria, la copertura con cotto fatto a mano offre l’opportunità di un accento decorativo che può migliorare notevolmente l’aspetto della piscina stessa. Tra l’altro se la posa viene effettuata correttamente, l’acqua che fuoriesce dalla piscina può tracimare efficacemente negli scarichi. Un altro considerevole vantaggio di un bordo piscina rifinito con piastrelle in cotto, è quello di poter ottimizzare il design scegliendo tra svariate misure: rettangolari, quadrate, ma anche ad angolo o sezioni curve.
Le piastrelle in cotto in genere hanno una finitura porosa che oltre a servire come decorazione nasconde anche il cemento utilizzato per posa della piscina e nel contempo forniscono una superficie non scoscesa sulla quale si può camminare senza scivolare anche in presenza di acqua. Optare quindi per una piscina con un design rustico – tipico delle piastrelle in cotto fatte a mano – significa godersi il contesto in pieno relax e che può ricordare un paradiso tropicale con acque cristalline. Un design ben pensato per la piscina può inoltre renderlo un luogo di conversazione ideale per riunioni tra amici e parenti.

pavimentazione bordo piscina: come scegliere le piastrelle in cotto

Scegliere le piastrelle per la piscina non è così semplice come sembra. Anche i migliori appaltatori potrebbero non essere in grado di soddisfare lo stile, il colore e il design preferiti. Fornace Bernasconi è in grado di produrre elementi in cotto fatto a mano per il bordo piscina su misura andando a soddisfare le esigenze estetiche e funzionali del cliente oltretutto saprà consigliarvi nella giusta direzione nelle varie scelte al fine di garantire il miglior risultato estetico e funzionale.
Come selezionare le piastrelle in cotto per il brodo piscina e quali sono le considerazioni chiave nella scelta?
Tra le variabili da prendere in considerazione per la scelta del cotto fatto a mano, riguardo al bordo le più importanti sono:

  • la forma
  • la finitura
  • il colore

 

La forma delle mattonelle in cotto è una variabile sicuramente di carattere estetico (possono essere quadrati o rettangolari) ma anche funzionale.

Nel bordo piscina sono da preferire dimensioni di spessore 4 cm o 5 cm con toro o a filo retto. Questo perché è un elemento di chiusura soggetto spesso a sollecitazioni ed avere un mattone più consistente non guasta. Spesso è la parte dove ci si aggrappa stando all’interno della piscina quindi avere un finale a toro è più gradevole ed è esteticamente anche più rifinito.

Riguardo alla finitura, come già detto, il cotto naturale è antiscivolo. Per rivestire il bordo, Fornace Bernasconi consiglia la finitura ARS VETUS (anticato) per lo stesso motivo di cui sopra, ossia essendo l’elemento di chiusura del pavimento adiacente, dove spesso ci si aggrappa con le mani stando all’interno della piscina o dove si cammina a piedi nudi, avere una superficie meno rugosa e grezza e più vellutata al tatto, non guasta.
Per il colore, il cotto fatto a mano naturale può essere tendente al giallo, al rosa o rosso. Anche in questo caso trattasi di una scelta estetica anche se il nostro consiglio è quello di favorire la scelta di colorazioni chiare in quanto in estate, con battere del sole, il pavimento tende a riscaldarsi. I pavimenti in cotto chiaro si riscaldano meno rispetto a una colorazione scura e quindi è più gradevole camminarci sopra a piedi nudi.
Per quanto riguarda i restanti pavimenti in cotto per esterni, la pavimentazione adiacente seguirà il cotto fatto a mano utilizzato per il bordo della piscina con forma (lo spessore in questo caso non è necessario che sia da 4 cm), colore e dimensione a scelta che in ogni caso si raccordino con il bordo stesso.

Costruire una piscina e rifinirla poi con il cotto è un investimento ma il vantaggio è che lo sarà a lungo termine, e soprattutto lo stile di decorazione sarà sempre attuale.

0 14

Leave a Reply