I pavimenti in cotto grezzo vengono spesso scelti perché riescono a dare personalità agli ambienti esterni: il colore vivo di questo particolare materiale si sposa con il verde del prato, creando un contrasto inimitabile. Oltre alla funzione estetica, questo tipo di pavimentazione ha un enorme vantaggio pratico su tutte le altre: è naturalmente antisdrucciolo, ingelivo e resistente all’umidità e alla pioggia, una vera salvezza per le serate estive!

Idee di pavimentazioni per esterni

Il cotto grezzo può essere utilizzato in tutti i modi nei pavimenti per esterni, ma le nostre pose preferite sono:

  • Cortili e portici. Un cortile o un portico con pavimento in cotto grezzo è elegante e rustico allo stesso tempo. Le sue caratteristiche lo rendono una delle scelte più quotate per questo tipo di ambiente esterno. Vengono spesso scelti mattoni di forma quadrata più o meno grandi per pavimentare cortili e portici, perché in grado di dare ordine a un ambiente ben delimitato al di fuori della propria abitazione. La loro ruvidità, inoltre, gli permette di avere un’ottima tenuta con i vari mobili da esterno.
  • Bordo piscina. I pavimenti in cotto grezzo sono una soluzione eccellente per pavimentare il bordo piscina, non solo per la loro resistenza e idrorepellenza, ma anche per la loro resa estetica. Ne parliamo in questo articolo: “Pavimentazione e bordo piscina in cotto fatto a mano: estetica e funzionalità
  • Marciapiedi e vialetti. Immaginate di trovarvi di fronte a una villa o un casale. Il cancello si apre e un vialetto in cotto grezzo vi accoglie. Immaginate ora di percorrere questo vialetto fino ad arrivare a una fontana, costeggiata da un marciapiede in cotto, col prato tutto intorno: un’atmosfera unica.
pavimento-cotto-quadrato-esterni

Come pulire il cotto grezzo?

Il cotto grezzo si sa, col passare del tempo invecchia e si ingrigisce; ma la sua bellezza è proprio questa, l’essere un elemento naturale che vive e respira insieme alla casa.

Se si desidera riportarlo al suo stato iniziale, il cotto può essere ripristinato con un lavaggio con acido e idropulitrice.

Si può anche scegliere di effettuare un trattamento al pavimento in cotto a seconda delle esigenze: la decisione dipende dall’utilizzo e dal gusto personale. In linea generale, si consiglia di trattare le aree in cui si banchetta e di evitare di farlo in zone secondarie, come i marciapiedi. Il cotto invecchiato naturalmente ha una resa estetica gradevole.

Pavimenti in cotto grezzo per interni

Non solo esterni: i mattoni grezzi possono costituire una valida soluzione anche per gli ambienti interni della casa. Laddove si voglia dare un tocco rustico, questo tipo di pavimentazione costituisce un’ottima scelta.

Un esempio può essere la taverna: questo tipo di finitura può aiutare a delineare un confine tra la parte abitata della casa e un luogo che possiamo definire “di svago”: un ambiente in cui invitare amici e parenti o in cui passare dei momenti di relax in solitaria. La taverna si presta perfettamente a ogni tipo di pavimentazione in cotto perché necessita di una base resistente e duratura nel tempo.

I pavimenti in cotto grezzo non devono essere necessariamente utilizzati in ambienti rustici.

Gli ultimi trend di interior design ci insegnano che ambienti come la cucina, l’ingresso e il bagno possono essere esaltati e illuminati da elementi naturali; si vedono sempre più spesso, specialmente nello stile moderno o shabby chic, stanze con pavimenti in cotto grezzo, dettagli in legno chiaro, pareti bianche e piante o fiori in vasi moderni, appoggiati su ripiani o appesi.

Le combinazioni possibili sono infinite, ma il vero vantaggio di questa scelta è che i pavimenti in cotto sono un marchio di garanzia per quanto riguarda la resistenza e la longevità, sia per ambienti esterni che interni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *