Il mattone in cotto fatto a mano è per sua natura leggermente irregolare sia sulla superficie che sui lati. Ribadiamo con fermezza che tale caratteristica, nel limite della sua intrinseca bellezza, rappresenta un pregio e non un difetto. Ne segue che la posa dello stesso non sarà mai con fuga nulla (ogni mattone attaccato all’altro) bensì con una fuga minima media di 3/4 mm. Volendo optare per un pavimento in cotto senza fughe l’unica soluzione è la rettifica dei lati. Fornace Bernasconi si è dotata di un apposito macchinario in grado di rettificare i lati e renderli perfettamente accostabili l’un l’altro. Questo tipo di lavorazione che viene eseguita dopo la cottura, non rappresenta una vera e propria finitura assestante ma bensì deve essere considerata in aggiunta alle altre (levigato rettificato, carteggiato rettificato etc). Nonostante è possibile fare questa lavorazione su tutte le finiture a nostro avviso trova la sua naturale collocazione nel levigato in quanto è in grado di ampliarne l’effetto elegante e raffinato del pavimento in cotto fatto a mano.